Come fare il sito web per ristoranti

Come fare il sito web per i ristoranti – indice:

Oggigiorno un ristorante non potrà realizzare degli ottimi risultati di vendita basandosi soltanto sulla clientela raccolta con i metodi tradizionali. L’incremento della propria attività è ormai subordinato all’utilizzo dei canali digitali e dei mezzi messi a disposizione dai migliori motori di ricerca. Sito web, campagne pubblicitarie, geolocalizzazione sono gli strumenti più utili ad una attività di questo settore che voglia dare maggiore visibilità alla propria azienda e ai propri prodotti. Affidare a dei professionisti che abbiano esperienza nel fare siti web ai ristoranti la realizzazione del proprio “biglietto da visita digitale” è il punto di partenza per generare nuovi contatti e aumentare il proprio business.

La cucina e il menù

La prima cosa da fare nel sito web di un ristorante è chiaramente dare risalto al tipo di cucina che offre. Mettere dunque a disposizione dell’utente un menù dove farsi un’idea sui piatti che troverebbe raggiungendo il ristorante da solo o in compagnia. Tutto infatti ruota intorno alla ricerca dell’utente. Ancora meglio se il menù è accompagnato da una galleria fotografia dei piatti, in modo che l’utente possa valutare con i suoi occhi il grado di appetibilità secondo i suoi gusti e le sue esigenze. È fondamentale che le immagini siano di ottima qualità e rappresentino la realtà. Da non trascurare, inoltre, l’eventuale lista dei vini offerta dal ristorante come integrazione del menù principale.

Puntare sulla trasparenza inoltre conferisce sempre un’immagine di professionalità. È consigliabile pertanto informare gli utenti sui prezzi dei piatti del menù. Quello che si vende infatti è ciò che il potenziale utente vorrebbe acquistare. Sta a lui dunque avere le idee chiare su ciò che vuole.

Il medesimo obbiettivo può essere perseguito dedicando un’apposita sezione agli ingredienti utilizzati nella realizzazione delle pietanze. Con la crescente attenzione per il cibo sano e di qualità si dà in tal modo un valore aggiunto al proprio menù.

Raccontare la storia del ristorante e descrivere lo staff

Aumenta senza ombra di dubbio la competitività del sito web, contribuendo a personalizzarlo, raccontare la filosofia e i valori che hanno ispirato il titolare ad inserirsi nel mondo della ristorazione ed a continuare in tale percorso con l’ausilio di uno staff.

Far conoscere la storia del ristorante dev’essere un indispensabile contenuto del sito per fidelizzare e convincere il cliente a raggiungerlo. Descrivere, ad esempio, che atmosfera si incontra passando qualche ora all’interno del locale nonché raccontare in cosa il personale si è specializzato nel corso dell’attività, se vengono organizzati degli eventi, contribuisce ad arricchire di contenuti validi la propria immagine e rafforzare il proprio brand aziendale.

L’utente inoltre deve percepire professionalità e qualificazione dello staff e di chi gestisce e conduce l’intero locale. È pertanto opportuno presentare ciascuna figura, anche con una breve descrizione, riferendosi al ruolo ricoperto all’interno del locale. A generare maggiore affidabilità nell’utente sono poi le fotografie relative a tali soggetti nello svolgimento della loro attività.

Le recensioni

Il valore dell’azienda è dato, ai fini della vendita dei propri prodotti e servizi, dalla cosiddetta “brand reputation”. Si tratta cioè di ciò che pensano i clienti su quella determinata azienda. La brand reputation si valuta, ad esempio, mediante le recensioni ricevute sulle varie piattaforme e sui social network.

Una sezione dedicata alle migliori valutazioni ricevute dai clienti è un’ottimo strumento per orientare l’utente e guidarlo verso il ristorante.

Contatti e prenotazioni nel sito web per i ristoranti

Un’attenzione particolare va rivolta agli strumenti che consentono all’utente di mettersi in contatto con il ristorante. In questo caso, per utente si intende non solo il potenziale cliente ma anche soggetti con i quali intraprendere delle collaborazioni. Non bisogna dimenticarsi che il sito web è uno strumento utile anche a tal fine e può perciò aiutare ad implementare il proprio business. Si possono infatti stabilire contatti con fornitori e partners o con media e influencer interessati a pubblicizzare l’attività.

Tornando agli strumenti, la sezione contatti è indispensabile e deve contenere, oltre i recapiti nominativi e telefonici, una mappa e un form da compilare con e-mail, nome e cognome ed eventuale messaggio per mettersi in contatto con il ristorante.

I contatti è bene siano sempre a disposizione dell’utente e ben visibili. Una strategia per aumentare le probabilità di essere contattati infatti è quella di evidenziare e inserire in ogni pagina il numero di telefono e il contatto e-mail.

Per rendere il sito più interattivo, più veloce, e più efficiente il servizio prenotazioni, bisogna mettere a disposizione dell’utente il modulo prenotazioni. Questo porta ottimi risultati soprattutto se il traffico di visualizzazioni sul sito web è molto alto. Per invogliare l’utente a prenotare si può inoltre giocare sull’offerta, ad esempio, di buono sconto.

Visibilità e posizionamento nei motori di ricerca del sito web per i ristoranti

Svolgendo la propria attività prevalentemente a livello locale il ristorante anzitutto deve farsi trovare nel web e in una determinata area geografica. Ciò si realizza con la combinazione di diversi fattori:

  • la geolocalizzazione;
  • l’ottimizzazione nei motori di ricerca;
  • il traffico di visualizzazioni.

La geolocalizzazione è ciò che consente al ristorante di essere trovato in una determinata zona tramite i motori di ricerca, le app o i social network. L’ottimizzazione nei motori di ricerca su livello territoriale, anche chiamata Local Seo, è l’unico strumento in grado di far comparire tra i primi risultati il ristorante nei motori di ricerca. Questa viene particolarmente utile quando la ricerca viene effettuata con l’utilizzo dei dispositivi mobili. Il sito web infatti deve essere “responsive” ovvero adattabile ad ogni piattaforma di visualizzazione, dal pc allo smartphone e al tablet.

Strettamente connesso all’ottimizzazione del sito con la Seo è l’aumento del traffico di visualizzazioni che il sito rende. La Seo consente ciò mediante lo strumento delle keywords scelte per i contenuti inseriti nel sito. È sempre utile infatti a tal fine inserire nel sito una sezione blog da riempire con costanza e regolarità di contenuti e novità sulla propria attività e l’ambito della ristorazione.

Il blog

Come appena accennato si può aumentare il traffico di visualizzazioni mediante la produzione costante di contenuti e articoli inerenti l’attività e il settore della ristorazione.

Tramite il blog è possibile interagire e comunicare qualcosa in più al lettore riguardo la propria filosofia di cucina e i valori che caratterizzano l’attività, come ad esempio il legame con la propria terra e le materie prime.

Il ristorante può, tramite il blog, informare i clienti già acquisiti o attirare gli utenti circa l’organizzazione di eventi  presso il proprio locale, ad esempio, pubblicando in questa sezione un annuncio.

Ogni contenuto deve contenere delle parole che consentano di lavorare sulla Seo. Solo un professionista del web è in grado di individuare le parole chiave più ricercate dagli utenti nel web relativamente ad un determinato settore.

Dinamicità, design e grafica nel sito web per i ristoranti

Nel sito di un ristorante non può mancare infine una certa attenzione per il design che renda il nucleo digitale della propria attività accattivante agli occhi dell’utente.

Il design, non solo è realizzato tramite immagini del locale, dei piatti e gli accostamenti di colori, ma è costituito anche dalla dinamicità del sito. Questa è data dal layout web e dev’essere in grado di ottimizzare i contenuti del sito in base al dispositivo con cui viene visualizzato. Si richiama infatti il carattere responsive sopra citato che deve essere predisposto per il buon andamento del sito.

La dinamicità si misura anche in relazione alla sua accessibilità, fluidità di utilizzo e orientamento dell’utente al suo interno. Questo strumento digitale infatti non deve essere soltanto una vetrina dell’attività bensì permettere all’utente di interagire ogni momento in cui lo voglia con l’attività che si voglia promuovere.

Lascia un commento